Ultima modifica: 28 ottobre 2017
Istituto Comprensivo Statale > Organi collegiali > Rappresentanti dei genitori

Rappresentanti dei genitori

direttivasicurezzainfanzia

direttivasicurezzaalunni

rischiointinerealunni

consigli-e-incontri-genitori-infanzia

consigli-e-incontri-genitori-per-primaria

ANNO SCOLASTICO 2017/2018 

Infanziagenitorieletticonsiglibovino

Primariagenitorieletticonsiglicastell.

Secondariagenitorieletticonsiglipanni

richiestanullaosta

 

RAPPRESENTANTI DEI GENITORI A.S. 2014 – 2015

 

BOVINO

CASTELLUCCIO dei SAURI

PANNI

Scuola dell’Infanzia

I-A CHIAVUZZI ROSA
II-A VINCENZI SONIA

I-D GIOVINE MARIA
II-D CORVASCE DOROTEA

I-C TESTINO TERESA
II-CCACCAVELLA MARCELLA

Scuola Primaria

I-A GESUALDI FRANCESCO
I-B MARSEGLIA M.GIOVANNA
II-A PIERRO VALLEVERDINA
II-B PARRELLA KATIA
III-A LORETO GIUSEPPE
IV-A SGAMBATI MICHELA
IV-B LENOCI MIRELLA
V-A DI PASQUALE ELISABETTA

 

I-D GIANDOLFI MARILU’
II-D
DI DOMENICO LUCIA
II-E CAPOBIANCO ROCCHINA
III-D DI FRANCESCO ASSUNTA
IV- D BOTTICELLI ANNAMARIA
V-D FOGLIO ANTONIETTA
V-E CERICOLA CARMELA

 

I-C e II-CBRIENZA ANTONIO
III-C RAINONE ANTONIETTA
IV e V-CRAINONE CARMELA

Scuola Secondaria di I° grado

I-A VIGNOLA ANNA TERESA,ANZIVINO MARIA ROSARIA,RUSSO VINCENZA;
I-B D’ALESSIO MARIA,D’ALESSANDRO MARIA,COLACONE MARIA,RUSSO GRAZIA;
II-A CATENAZZO CARMELA,FATTIBENE LUANA,PAOLETTA ANTONIETTA,IBELLI CARLA;
II-B D’ALESSANDRO M.TERESA,BORRELLI M.ANTONIETTA,ALBANESE FRANCESCA,RUSCILLO ANTONELLA;
III-A MARSEGLIA M.GIOVANNA,PETRONELLA ROSA,D’ALESSANDRO MARIA,COTUGNO MICHELA;
III-B CAPANO M.ROSARIA,FATTIBENE ANTONELLA,CONSIGLIO FILOMENA,DE ANGELIS PASQUALE;

I-D DI PAOLA MIRELLA,COLOTTI ANTONELLA,VILLANOVA RAIMONDO,DEL PRIORE LUCIA;
II-D L’ARAB ERNESTO,LUISI ASSUNTA;
III-D COLOTTI M.TERESA,DRAGONE MARIA;
III-E DE FLUMERI M.GIUSEPPINA,VALENTE LUCIA,VITELLO VINCENZA,RUBINO M.FRANCESCA;

I-C TOTILO MICHELA;
II-C RAINONE LEONARDO;
III-C RAINONE CARMELA;

 


Il rappresentante di classe ha il diritto di:

  • farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della propria classe presso il Consiglio di cui fa parte, presso i propri rappresentanti al Consiglio di Circolo o di Istituto e presso il Comitato Genitori;
  • informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità, previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico, circa gli sviluppi d’iniziative avviate o proposte dalla Direzione, dal corpo docente, dal Consiglio di Circolo o di Istituto, dal Comitato Genitori;
  • ricevere le convocazioni alle riunioni del Consiglio con almeno 5 giorni di anticipo;
  • convocare l’assemblea della classe che rappresenta qualora i genitori la richiedano o egli lo ritenga opportuno. La convocazione dell’assemblea, se questa avviene nei locali della scuola, deve avvenire previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno;
  • avere a disposizione dalla scuola il locale necessario alle riunioni di classe, purche’ in orari compatibili con l’organizzazione scolastica;
  • accedere ai documenti inerenti la vita collegiale della scuola (verbali ecc…), (la segreteria puo’ richiedere il pagamento delle fotocopie);
  • essere convocato alle riunioni del Consiglio in cui e’ stato eletto in orario compatibile con gli impegni di lavoro (art.39 TU).


Il rappresentante di classe NON ha il diritto di:

  • occuparsi di casi singoli;
  • trattare argomenti di esclusiva competenza degli altri Organi Collegiali della scuola (per esempio quelli inerenti la didattica ed il metodo di insegnamento).


Il rappresentante di classe ha il dovere di:

  • fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’istituzione scolastica;
  • tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola;
  • presenziare alle riunioni del Consiglio in cui e’ eletto e a quelle del Comitato Genitori (di cui fa parte di diritto);
  • informare i genitori che rappresenta sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola;
  • farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori;
  • promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta;
  • conoscere il Regolamento di Istituto;
  • conoscere i compiti e le funzioni dei vari Organi Collegiali della Scuola.


Il rappresentante di classe NON e’ tenuto a:

  • farsi promotore di collette;
  • gestire un fondo cassa della classe;
  • comprare materiale necessario alla classe o alla scuola o alla didattica ….



Link vai su